• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
Consultazione Archivi

MOVIMENTO E GIOCO PER LO SVILUPPO DEI BAMBINI E DELLE BAMBINE

4/14/23

DURATA: Sono previste 10 ore di FAD (piattaforma TEAMS) suddivise in 5 incontri della durata di 2 ore ciascuno.

DATE:

· Venerdì 14 aprile
· Venerdì 21 aprile
· Venerdì 28 aprile
· Venerdì 5 maggio
· Venerdì 12 maggio

ORARIO: 16.00/18.00

 

DOCENTI

Laura Pomari
Psicomotricista, antropologa culturale, esperta di tematiche identitarie e strategie di riduzione del pregiudizio. Progetta e conduce interventi psicomotori rivolti ai bambini in scuole dell’infanzia, primarie e centri privati di Milano e provincia. Promuove progetti di formazione psicomotoria e interculturale rivolti ad insegnanti, operatori dell’educazione e alla cittadinanza. È membro del Comitato Direttivo di ANUPI Educazione-associazione nazionale degli psicomotricisti italiani e redattrice della rivista “La Psicomotricità nelle diverse età della vita” ed. Erickson. È socia fondatrice di Caracol-progetto interdisciplinare per la formazione e l’intercultura. Collabora in progetti territoriali di contrasto alla “povertà educativa”, in rete con altre agenzie, in quartieri a forte fragilità sociale della città di Milano, in collaborazione con Comune di Milano e Fondazioni territoriali.


OBIETTIVI 

· Approfondire l’importanza del movimento e del gioco spontaneo per lo sviluppo
· Offrire strumenti per strutturare setting per una sperimentazione di gioco psicomotorio
· Accompagnare l’osservazione del gioco psicomotorio
· Riflettere sul linguaggio non verbale dei professionisti dell’educazione nell’accompagnare il gioco psicomotorio dei bambini

 

CONTENUTI

Attraverso il movimento e il gioco i bambini raccontano sé stessi in tutte le loro manifestazioni: aspetti cognitivi, relazioni e affettivi tra loro profondamente interagenti. L’osservazione del gioco spontaneo dei bambini, in un setting appositamente strutturato, permette di cogliere le personali inclinazioni di ognuno. 
Per questo è importante formarsi, come professionisti, a non anticipare la direzione del gioco ma a sostenere la sua naturale evoluzione attraverso lo sguardo, la postura, il tono, la voce per accompagnare la maturazione di ogni individuo nella sua unicità. Il corso intende approfondire la centralità del movimento e del gioco spontaneo per lo sviluppo dei bambini e delle bambine tra 0 e 3 anni e offrire strumenti derivati della pedagogia psicomotoria per strutturare spazi e interventi che abbiano al centro questo particolare sguardo.

ISCRIZIONI: Informiamo tutte le gestioni che abbiamo raggiunto il numero massimo di partecipanti ai corsi Assonidi in programma da febbraio a maggio. Le iscrizioni sono chiuse.