• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
Consultazione Archivi

Il bambino con ritardo di emergenza del linguaggio. Interventi a supporto in asilo e in famiglia

Evento Assonidi

parlatori tardiviIl ritardo del linguaggio è la causa più frequente di consultazione neuropsichiatrica in età evolutiva. E’ importante individuare indici di rischio precoci per avviare percorsi valutativi multidisciplinari e interventi mirati, evitando che il ritardo evolva in un disturbo.

Durante l'evento, organizzato da Assonidi, l’equipe multidisciplinare della Sezione Linguaggio e Apprendimento – Unità Operativa Neurologia dello Sviluppo Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta affronterà i quesiti che nascono dall'esperienza di educatori e di genitori con bambini “parlatori tardivi”.

 

 Sabato 23 marzo 2019, dalle 09.00 alle 13.00

Unione Confcommercio

Corso Venezia, 47/49 - Milano

Programma

Ore 9.00 Inizio Accredito

Ore 9.30 Apertura lavori

Paolo Uniti - Direttore Assonidi

Ore 9.40 Il ritardo di emergenza del linguaggio: cause ed evoluzione

Granocchio Elisa – Neuro Psichiatra Infantile

Ore 10.20 Componenti cognitive e psico-affettive per l’emergenza del linguaggio

Sarti Daniela - Psicologo

Ore 10.50 Coffee break

Ore 11.20 Cosa e come osservare: la valutazione della comunicazione non verbale e verbale in bambini piccoli con ritardo di emergenza del linguaggio. L'esperienza nel nido con la griglia DCE

Gloria Airaghi, Logopedista / Gazzola Stefania – Logopedista / Sarti Daniela - Psicologo

Ore 11.50 Competenze relazionali e comunicative dell’educatore e dei genitori. Dieci consigli per stimolare lo sviluppo del linguaggio nei bambini

Gloria Airaghi – Logopedista/ Gazzola Stefania – Logopedista

Ore 12.20 Q&A

Ore 12.45 Chiusura lavori e consegna attestati

Contenuti

Il ritardo del linguaggio è la causa più frequente di consultazione neuropsichiatrica in età evolutiva. E’ importante individuare indici di rischio precoci per avviare percorsi valutativi multidisciplinari e interventi mirati, evitando che il ritardo evolva in un disturbo.

All'interno delle istituzioni educative e in famiglia è possibile progettare attività preventive e di supporto allo sviluppo comunicativo del bambino, a partire dai primi segnali non verbali e vocali, dal gioco e dall'immaginazione. Le capacità osservative e le competenze relazionali-comunicative dei caregiver si possono rivelare uno strumento prezioso per cogliere gli indici di rischio e per promuovere lo sviluppo nel bambino con ritardo di emergenza del linguaggio.

L’equipe multidisciplinare della Sezione Linguaggio e Apprendimento – Unità Operativa Neurologia dello Sviluppo Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta affronterà i quesiti che nascono dall'esperienza di educatori e di genitori con bambini “parlatori tardivi”

Iscrizioni

Incontro aperto a titolari, staff educativi e genitori di asilo nido e scuola materna. Evento gratuito previa iscrizione
 
Iscrizione staff educativi: CLICCA QUI
 
Iscrizione genitori: in caso di interesse da parte di famiglie utenti, il titolare della struttura dovrà segnalare i nominativi all'indirizzo segreteria.assonidi@unione.milano.it